La Casa-laboratorio di Cenci è un Centro di Educazione Ambientale fondata nel 1980 ed è riconosciuto dalla Regione Umbria e fa parte della rete regionale coordinata dal CRIDEA.

I campi scuola organizzati da Cenci offrono alle ragazze e ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie dei percorsi che cercano di aprire delle possibilità nella ricerca di un rapporto di amicizia e di parentela con gli elementi del nostro pianeta. Ciò che da oltre venti anni ricerchiamo è legato alla radice della presenza dell'uomo sulla terra, ai gesti elementari che ci ricollegano all’acqua, all’aria, alla terra e ai diversi elementi del nostro pianeta. Alla base della ricerca c'è il tentativo di scoprire delle risonanze tra il corpo ed il cosmo. 

Attraverso pratiche percettive e azioni legate al movimento indaghiamo le possibili corrispondenze che ci legano al cielo, alla notte, al vento, al bosco ed alle dimensioni mitiche che racconti di diverse culture Praticare tutto ciò in campagna, lontano dal traffico e dalla televisione, con il tempo scandito unicamente dai movimenti dei corpi celesti, crea una circolarità di comunicazione e una condivisione di esperienze che stimola e rafforza il gruppo classe, attenuando stereotipi e pregiudizi reciproci. Le attività svolte in piccoli gruppi offrono inoltre a ciascuno la libertà di ascoltare, nel silenzio, il grande mondo degli esseri in cui noi viviamo. L’esperienza, avendo un forte impatto emotivo in chi vi partecipa, può essere base di partenza per un percorso di conoscenza della natura e del cosmo da approfondire nel tempo lungo della scuola. 

Informazioni Roberta Passoni Tel. 338.4696119 - Lucio Mattioli 3383295467  cencicasalab@gmail.com

Il valore dell’integrazione

I nostri campi scuola si rivolgono sempre a tutti i bambini e i ragazzi che formano il gruppo classe. E’ cura degli animatori progettare percorsi e proporre attività capaci di integrare tutti, tenendo conto delle differenze di ognuno. Per il particolare valore emotivo e la ricaduta sul gruppo che ha l’esperienza residenziale, chiediamo alle scuole di facilitare la partecipazione di tutti gli alunni, anche coloro che si trovano in situazioni 

 

Le attività proposte

Le attività si svolgono in parte in piccoli gruppi, in parte tutti insieme. Le proposte sono legate al corpo, al movimento, alla parola, al ritmo, al canto, ad attività espressive e a costruzioni individuali e collettive e a tutte quelle azioni che aprono ad una maggiore attenzione e presenza.

Ci saranno compiti affidati a piccoli gruppi perché il vivere insieme comporta la responsabilità e la partecipazione di tutti alla gestione della casa e dei suoi spazi. Ci saranno esplorazioni degli spazi naturali che circondano la casa ed attività di laboratorio realizzate in piccoli gruppi.

Bambine e bambini, insieme ai loro insegnanti, saranno condotti a compiere un viaggio di conoscenza le cui tappe, pur pensate e programmate, si adatteranno al gruppo e alle variazioni atmosferiche. 

 

Ruolo delle e degli insegnanti accompagnatori

Alle e agli insegnanti che accompagnano le classi proponiamo di seguire le proposte educative insieme ai bambini e ai ragazzi. Riteniamo che questo sia di grande importanza perché offre l’opportunità di osservare  propri alunni in un contesto diverso. Inoltre, il vedere i propri insegnanti in un ruolo diverso, abbiamo più volte constatato, che può modificare relazioni consolidate. In particolar modo è importante, qualora ci siano alunni disabili, la presenza dell’insegnante di sostegno, in quanto l’esperienza residenziale aumenta la conoscenza e può diventare il luogo e il momento di grandi scoperte reciproche. 

 

Comunicazione con le famiglie

La casa-laboratorio non dispone di un telefono pubblico. Per comunicare con i genitori i bambini possono usare i loro telefonini o quelli delle maestre. Si consiglia vivamente di concentrare le comunicazioni nelle ore del pranzo, cioè dalle ore 14 alle ore 15.

 

Tempi

Mesi di settembre, ottobre, novembre, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno.

 

Operatori

La Casa-laboratorio impegna nei campi scuola almeno un operatore ogni 15 bambini. Gli operatori, formati dall’Associazione, vivono nella struttura e stanno con i bambini tutto il tempo del loro soggiorno e sono responsabili delle attività educative proposte. 

 

Struttura

La casa-laboratorio di Cenci si trova in aperta campagna, lontano da strade transitate, e intorno alla casa ci sono 7 ettari di prati e boschi di proprietà della casa.

Dispone di 35 posti letto, distribuiti in 8 camere:

Stanza del poeta 7 posti letto (con bagno in camera)

Stanza dell’albero 4 posti letto (con bagno nel corridoio adiacente)

Stanza della meridiana 7 posti letto (con bagno in camera)

Stanza dell’occhio 2 posti letto (con bagno nel corridoio adiacente)

Stanza del pozzo 3 posti letto (con bagno nel corridoio adiacente)

Stanza del ponte 4 posti letto (con bagno in camera)

Stanza del pesce 6 posti letto (con bagno in camera)

Stanza della luna 2 posti letto (con bagno nel corridoio adiacente)

Tutti i 7 bagni sono dotati di doccia e acqua calda. Uno è adatto ai disabili. 

La casa-laboratorio è costituita da tre strutture interamente disposte su piano terra, prive di barriere architettoniche.

Dispone inoltre di 

- una grande sala mensa e una cucina adatta a grandi gruppi 

- due palestre (di 65 e 45 mq) con legno a terra

- uno strumentario musicale orf, un pianoforte e 6 grandi congas.

All’esterno ci sono due spazi grandi con legno a terra per attività fisiche di movimento e adatte all’osservazione notturna del cielo.

 

Cosa portare

E’ bene avere con sé:

- Almeno due paia di scarpe, ambedue adatte al camminare in campagna e un paio di stivali di gomma.

- Asciugamani, sapone, dentifricio 

- Vestiti pesanti per potere stare all’aperto di sera, giacche a vento per proteggersi dalla pioggia.

- Vestiti leggeri e comodi per potere svolgere attività di movimento in palestra

 

Sicurezza

La Casa-laboratorio è assicurata. Ha una convenzione con un medico sempre a disposizione della struttura e si trova a 10 minuti d’auto dall’ospedale di Amelia. Per qualsiasi emergenza c’è sempre un’auto disponibile  presso la struttura.

Le strutture che ospitano i ragazzi sono costruite con criteri antisismici, come documentato dalla dichiarazione di staticità redatta dall'ingegnere Giorgio Fanelli che, se richiesta, sarà inviata alle scuole.

 

Costi

Il costo, che comprende il vitto, l’alloggio, le attività educative e i materiali necessari è per ogni bambino o ragazzo di €. 100 per 2 giorni e una notte, €. 150 per 3 giorni e 2 notti, €. 196 per 4 giorni e 3 notti, €.240 per 5 giorni e 4 notti. Per ogni dieci alunni è prevista una gratuità per gli insegnanti. Gli alunni che usufruiscono della legge 104/92 non pagano.

 

Informazioni

Per ulteriori chiarimenti o informazioni è possibile chiamare Roberta Passoni: 338.4696119-  Lucio Mattioli 3383295467 comunicare via mail a cencicasalab@gmail.com

 

Elenchi alunni

Gli insegnanti, al momento dell’arrivo, devono consegnare l’elenco degli alunni partecipanti al campo, con indicati luogo e data di nascita di ciascuno. Di tale elenco devono essere consegnate 3 copie. 

 

Allergie o altri problemi particolari 

Nella lettera di conferma della prenotazione è importante specificare se ci sono alunni che hanno allergie od altre esigenze particolari.

 

Conferma

Il campo scuola si considera prenotato al ricevimento di una comunicazione e-mail da parte della scuola in cui si indica il numero preciso dei partecipanti, almeno 30 giorni prima dell’inizio del campo. Tale comunicazione, che deve prevedere anche informazioni riguardo a casi particolari presenti nella classe, è importante per l’organizzazione e la programmazione del campo da parte degli operatori.