di Roberta Passoni

Edizioni della Casa-laboratorio di Cenci

Pag. 124 €.15 

(è possibile riceverlo a casa senza ulteriori spese ordinandolo a cencicasalab@gmail.com)

 

Dopo avere incontrato Cupido narrato da Platone nel Simposio e i personaggi del Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare, Marta, a 8 anni, ha detto a un tratto: “Quindi scrittori, filosofi e pensatori non fanno che parlare delle cose che interessano a noi bambini”.

Basterebbe questa frase per comprendere la portata del rovesciamento didattico che Roberta Passoni attua nella sua classe, quando propone a bambini e bambine non solo di leggere e confrontarsi con la potenza evocativa della grande arte, ma di entrare con disinvoltura nella letteratura, facendone cosa propria. Facendone, anzi, casa propria, da abitare in grande libertà.

Nel viaggio attraverso la poesia che compiono in quarta elementare, le bambine e bambini di Giove incontrano Majakovskij, Queneau, De La Mare, sperimentano il modo di comporre poesie su oggetti quotidiani di Blok, si confrontano e ragionano su tutto, tanto che Jenny un giorno arriva a dire: “Klee scrive poesie sui suoi sogni, Leopardi sui suoi pensieri”. Un’intuizione acuta e un’interpretazione personale della poesia che parte dal proprio sentire, che tanto avrebbe da insegnare a chi non si accorge di cosa si perde non dando ascolto, nella scuola, a opinioni, sentimenti e ragionamenti di bambini e ragazzi.

La seconda parte del libro narra quanto il teatro possa essere luogo di restituzione della ricchezza delle ricerche intraprese e divenire spazio privilegiato nella costruzione di una comunità capace di accogliere e includere tutti. Così, nel leggere i testi degli 11 spettacoli realizzati in cinque anni, si riconosce quanto possa essere creativo il teatro come luogo di incontro, in cui si intrecciano le riflessioni dei bambini, le frasi proposte dalla maestra e tanti brani presi dalla grande letteratura che i bambini hanno frequentano.

 

INDICE

 

Un viaggio nella poesia

 

Ritrovarsi con un dono: un piccolo frammento di una poesia di Majakovskij

Queneau e la sua pioggia

Continuiamo a giocare con le parole aiutati da Walter de la Mare

Torniamo in Russia… e conosciamo lo strano omino nero cantato da Aleksandr Blok

A gennaio incontriamo Giacomo Leopardi 

Un poeta-pittore che amava disegnare imitando i bambini: Paul Klee
Che cos’è la poesia?

Dove abita la poesia?

A Cenci cercando la poesia

Mettere in scena la poesia

 

 

Ricordi. Un viaggio di cinque anni tra libri letti, libri scritti e teatro

 

Il teatro come restituzione e la letteratura come luogo in cui ritrovarsi

Quattro anni di scuola, quale eredità ho ricevuto?

 

Nove spettacoli teatrali

 

Nel giardino di Cupido    

Abul Abbas, elefante imperiale     

Un sogno di mezza estate tutto nostro 

Il dono più utile    

Il paese delle pulcette   

Non voglio più!!!!    

Malala, una ragazza speciale 

Una questione di sguardi    

Io dentro gli spari   

 

Libri letti insieme
Libri che ci siamo passati di mano in mano
Libri scritti da noi

 

Ringraziamenti