Personalmente penso che nel contesto della scuola dell'infanzia e della scuola elementare non ci sia un grande bisogno di uso della LIM perché la scuola è un contesto fondamentale per lo scambio tra bambini, oltre che tra bambini e adulti, e dato il prevalente spazio abitativo delle case, soprattutto nelle grandi città, è assolutamente essenziale che i bambini abbiano un tempo adeguato a scuola per fare esperienze sociali, manuali, espressive e ludiche. In particolare, nella maggior parte delle scuole di base è totalmente carente, quando non del tutto assente, l'attività motoria fine e grossolana. 

Queste dimensioni mi sembrano essenziali nei primi anni di scolarità e mi pare che la scuola dovrebbe dedicarvi molta attenzione. Sono d'accordo anch'io che bisogna dedicare più attenzione a difendere i bambini piccoli dall'imposizione di tecnologie fortemente passivizzanti che comportano spesso la dipendenza da informazioni visive o sonore trasmesse attraverso grandi schermi e telecomandi. E' ovvio che quegli strumenti possano avere una grande utilità nel mantenere le abilità percettive e cognitive di anziani o persone disabili; tuttavia un bambino piccolo ha molte più potenzialità e capacità integre facilmente sollecitate dalla realtà del mondo materiale. Inutile dire che le scuole di base dovrebbero dare molto più tempo e spazio a dimensioni laboratoriali che sollecitano spesso l'esercizio di abilità diverse e motivanti.